I am not here

Io non sono qui.
Puoi vedermi e ciò che provi, Io
L’ho già provato mille volte

Io non sono qui.
Foderato dai calli di una piccola serie di esperienze
Resta questo mio corpo dissanguato

Che tu vedi
E flagelli con il tuo risentimento.
Ma io non sento niente

Perché non sono qui.
Non ti biasimo per l’astio che senti
È normale.

È normale sentirsi divisi
L’uno dall’altro
Così che sia impossibile unirci.

Anche per questo motivo, Io
Non sono qui.
Sono sul punto più alto della tua nuca

Che ti mostro a gesti come smetterla
Con questo tuo muoverti come pedina
Prevedibile.

Soggiogata.
Non è colpa tua se stai dormendo
Non è nemmeno colpa mia,

Che resto in silenzio.
Sappi solo che Io 
Non sono qui.

Altri parlano
Ed entrambi seguiamo i loro facili comandi
Pare che sia la cosa più facile da fare.

Stai digrignando i denti al vento di un forno aperto
Inutile.
Controproducente.

Non ne ricaverai nulla.
Io continuo a impararlo a mie spese.
Per questo non sono qui

Anche io sto dormendo.