Nomi. Cose. Movida.
Alberto bebo Guidetti
di Lole Khéops
di Filippo
NOTTURNO I treni d'estate sonoLe mie notti insonniTra i vetri viscidi d'impronteMai lavateDi segni incisiNelle tenere carniFerraglia e ruggineRossastre…
Ame
di Ilaria S.
Giovedì sera Il legame fra le cose si ramificaSino a intaccare la pianta dei piedi a prenderci per le palle a mozzarci il respiro. Le cicatrici lasciat…
Sturoimarco
di F.M.P.
di ForseArianna
di Sofialauraci
Nomi. Cose. Città.
Alberto bebo Guidetti
La verità è che ho sonno, ma una parte di me non vuole cedere. Temo il sogno di tutti i miei orrori, arti che penzolano dal soffitto, corde sporche ai …
Urfidia
Da piccolo credevo che tutti i maschi avessero il cognome di mio padre e tutte le femmine quello di mia madre. Mi sembrava logico, a cosa potevano serv…
michiamanofab